La Bellezza profuma di Rosa

La rosa, celebrata dai poeti come il più puro ornamento della Terra, trova grande utilizzo anche nella cosmesi e nella fisioterapia. L’industria profumiera, con una prima distillazione, estrae dai petali della damascena, gallica, centifolia e muschiata, la cosiddetta acqua di rose. In seconda distillazione, si otterrà l’olio essenziale di rose.
La prima è un noto tonico per la pelle, il secondo entra nella composizione di creme antirughe.

La Bulgaria è famosa per la sua celebrata produzione; non si sa con precisione quando e da dove sia stata trapiantata la rosa in questo paese, ma si sa con certezza che i primi impianti per distillare l’essenza di rose sono stati installati nel 1664. La favorevole combinazione tra clima, suolo e condizioni atmosferiche e l’opera dei primi giardinieri-selezionatori concorsero alla trasformazione della specie importata nell’odierna “Rosa di Kazanlik” (anche nota come Rosa damascena trigintipetala), dalla quale si estrae la famosa essenza di rose bulgara. Essa sta alla base di tutti i profumi di qualità. Le più rinomate ditte in cosmetica d’Europa, America e Australia preferiscono l’essenza di rose bulgara, che da tre secoli ormai mantiene immutate le sue pregiate qualità. L’acqua di rose è adatta in particolare per le pelli secche, infiammate, sensibili o contro le allergie della cute.

Volete provare a prepararla da voi?
Ecco la “ricetta”:

DOSI:
1 kg. di petali profumati;
1 l. d’acqua;
100 cc. di alcool puro buon gusto 95.

MODO DI OPERARE:
– Dopo aver schiacciato i petali in un mortaio, aggiungere l’acqua scaldata.
– Aggiungere l’alcool.
– Lasciare in infusione per 3-4 giorni.
– Trascorso tale tempo, filtrare con un canovaccio.
– Imbottigliare e per ogni bottiglia mettere un paio di petali freschi.

Inoltre, è possibile preparare una maschera di bellezza ad attività nutriente per la pelle invecchiata.
Procedete in questo modo: mescolare sei parti di argilla, tre di miele, due di aloe vera e diluite in olio di rosa canina.

Ancora, alcuni suggerimenti per delle efficacissime maschere idratanti da spalmare sul viso e lasciare in posa per venti minuti.
Ecco come si preparano: mescolare due cucchiai di gel di aloe vera, 90 ml di olio vegetale, 30 ml di burro di cacao, 60 ml di acqua di rose. Per la pelle secca usare anche l’olio di sesamo, per la pelle grassa l’olio di jojoba e per la pelle senescente il burro chiarificato “ghee” (reperibile nei negozi specializzati).

Per quanto concerne i tonici non alcolici, i migliori sono sicuramente quelli ottenuti dai fiori. Per la pelle normale vanno bene i fiori di sambuco e rosmarino; se la pelle è grassa usare l’acqua di amamelide, coriandolo, finocchio ed ortica; per la cute secca e già invecchiata, l’ideale è sempre l’inimitabile acqua di rose.

By |2018-11-15T11:16:07+00:00aprile 5th, 2018|Il mondo della Rosa|0 Commenti

Scrivi un commento