I Consigli di Nino:

Avversità dei Rosai e Rimedi

Avversità:
Acari o Tetranychus urticae (Ragnetto rosso)
Descrizione:
Si tratta di insetti molto piccoli, generalmente non visibili a occhio nudo, e in grado di compiere molte generazioni all’anno, originando un numero elevatissimo di individui.
Condizioni favorevoli:
Temperatura 16°/25°. Umidità relativa media: 30-70%. In generale clima caldo e asciutto, ovvero da fine primavera a fine estate.
Sintomi:
Decolorazione delle foglie più accentuata sulla pagina inferiore e in corrispondenza delle nervature.
Prevenzioni:
Olio minerale nei mesi di novembre, gennaio e febbraio. Predatori naturali: phytoseiulus tetranychus
Rimedi biologici:
Adina 10, Naturalis, Piretro
Interventi chimici:
Miro

Avversità:
Afidi o Emitteri (impropriamente detti pidocchi)
Descrizione:
Sono insetti molto piccoli (1-3 mm), di vario colore (giallo, verde, grigio, nero). Sono forniti di un apparato boccale succhiatore. Con le loro punture gli afidi possono trasmettere virosi. Svernano sotto forma di uova che si schiudono in primavera. In seguito compaiono le forme alate che migrano su altre piante, generando nuove colonie. A fine estate nuovi individui alati si trasferiscono su piante arboree ed arbustive per deporre le uova svernanti.
Condizioni favorevoli:
Temperatura 16°/30°. Umidità relativa media: 30-70%
Sintomi:
Arricciamento della parte apicale della pianta. Gli afidi producono escrementi zuccherini (melata) visibili sui getti e sulle foglie. Sulla melata si possono insediare fumaggini che aggravano la situazione.
Prevenzioni:
Un cespuglio di lavanda ogni 5 metri quadri; succo di 3 spicchi d’aglio per litro d’acqua da irrorare sulle foglie. In alternativa predatori naturali.
Rimedi biologici:
Boveral of – Naturalis
Interventi chimici:
Confidor – Decis Jet – Provado – Skorpio

Avversità:
Aleurodidi o Mosche bianche (Emitteri)
Descrizione:
Gli adulti, alati, non superano in genere i 2 mm di lunghezza, sono ottimi volatori e solitamente si trovano sulla pagina inferiore delle foglie.
Condizioni favorevoli:
Temperatura 18°/30°. Umidità relativa media: 60-80%. Caldo umido.
Sintomi:
Ingiallimento fogliare fino a possibile caduta
Prevenzioni:
Trappole cromotropiche e/o ferormoni
Rimedi biologici:
Soluzione di acqua e saponaria o trito di aglio. Naturalis
Interventi chimici:
Confidor – Decis Jet – Provado – Skorpio

Avversità:
Cavolaia (Lepidotteri)
Descrizione:
Gli adulti (farfalle con ali di colore bruno/ocra per le nottue e bianco con estremità nere per la cavolaia) depongono le uova sulle parti aeree delle piante in primavera avanzata. Le larve (bruchi) che si sviluppano si nutrono di foglie e fusti. Le larve hanno abitudini notturne, lunghezza di circa 35/40 mm e colore giallo/verde con punteggiature nere e ciuffetti di setole.
Condizioni favorevoli:
Temperatura 15°/30°. Umidità relativa media: 40-70%
Sintomi:
Asportazione dei nuovi germogli, delle foglie e dei fiori.
Prevenzioni:
Trappole cromotropiche e/o ferormoni
Rimedi biologici:
Soluzione di acqua e saponaria o trito di aglio. Naturalis
Interventi chimici:
Confidor – Decis Jet – Provado – Skorpio

Avversità:
Cicadelle o Cicaline (Typhlocyba rosae)
Descrizione:
Sono insetti alati di colore giallastro in grado di grandi salti. Si muove sulla pagina inferiore delle foglie per succhiarne la linfa, provocando la comparsa di macchioline chiare.
Condizioni favorevoli:
Da primavera ad autunno inoltrato
Sintomi:
Visibili, decolorazioni sulle foglie
Prevenzioni:
Un cespuglio di lavanda ogni 5 metri quadri; succo di 3 spicchi d’aglio per litro d’acqua da irrorare sulle foglie. In alternativa predatori naturali.
Rimedi biologici:
Boveral of – Naturalis
Interventi chimici:
Decis Jet – Provado –  Pershing – Skorpio

Avversità:
Cocciniglia (Emitteri)
Descrizione:
Caratteristica delle cocciniglie è la secrezione di sostanze varie con le quali ricoprono il corpo (scudetti). Il colore dello scudetto varia dal bianco/grigiastro al bruno, la forma può essere tondeggiante od oblunga e la dimensione è di circa 5 mm. La consistenza va da quella di un batuffolo di cotone a quella di una goccia di cera rappresa.
Condizioni favorevoli:
Temperatura 10°/25°. Umidità relativa media: 40-80%
Sintomi:
Copertura dei fusti con i loro scudetti, alcune volte le foglie vicino alle nervature
Prevenzioni:
Oli minerali, Rame, prospaltella berlesei, predatore
Rimedi biologici:
Olio vegetale
Interventi chimici:
Confidor – Pershing – Provado – Skorpio

Avversità:
Larve lepidotteri
Descrizione:
Si tratta delle larve delle farfalle
Condizioni favorevoli:
Da primavera ad autunno inoltrato
Sintomi:
Erosioni, cartoccio fogliare
Prevenzioni:
Trappole cromotropiche e/o ferormoni
Rimedi biologici:
Lepinox Plus®
Interventi chimici:
Decis Jet – Pershing –  Provado – Skorpio

Avversità:
Minatrice (Liriomyza huidobrensis – Lepidotteri)
Descrizione:
Sono piccole larve della grandezza di meno di 1 mm che si introducono tra l’epidermide inferiore e quella superiore delle foglie dove scavano piccole gallerie ben visibili.
Condizioni favorevoli:
Temperatura 16°/30°. Umidità relativa media: 30-70%
Sintomi:
Piccoli tracciati decolorati all’interno delle foglie che causano, in caso di forti infestazioni, la caduta anticipata (filloptosi)
Prevenzioni:
Trappole cromotropiche e/o ferormoni
Rimedi biologici:
Lepinox Plus®
Interventi chimici:
Decis Jet – Pershing –  Provado – Skorpio

Avversità:
Nematodi o Anguillole
Descrizione:
Invertebrati vermiformi, microscopici e dal corpo allungato, provocano tumefazioni sulle radici limitandone la crescita. Si riproducono assai rapidamente.
Condizioni favorevoli:
Terreni già adibiti in passato a coltivazione di rose.
Sintomi:
Scarsa crescita del rosaio nanismo e deperimento.
Prevenzioni:
Arthrobotrys superba, Bioact WG® (prodotto biologico a base di Paecilomyces lilacinus)
Rimedi biologici:
Bioact WG® (prodotto biologico a base di Paecilomyces lilacinus)
Interventi chimici:
Pershing – Provado –  Skorpio

Avversità:
Oziorrinco (Otiorhyncus) (Coleottero)
Descrizione:
La larva di questo coleottero è simile a quella del maggiolino, ma di dimensioni maggiori. Gli adulti, di colore bruno/nerastro e lunghi circa 10 mm, risalgono di notte le piante attaccate, nutrendosi delle foglie. Gli adulti, in grado di danneggiare piante arbustive ed arboree, sono attivi da aprile a metà ottobre.
Condizioni favorevoli:
Temperatura 0°/25°. Umidità relativa media: 40-80%
Sintomi:
Morsicatura della foglia a forma di semicerchio oppure sviluppo molto lento della pianta in caso di attacco all’apparato radicale.
Prevenzioni:
Pershing, Provado nei mesi di aprile e ottobre
Rimedi biologici:
Larvanem – Nemasys L
Interventi chimici:
Pershing microgranulare nel terreno nei mesi di ottobre e gennaio

Avversità:
Tentredine Arrotolatrice
Descrizione:
Piccolo imenottero dalla testa nera e il corpo giallo puntinato di nero.
Condizioni favorevoli:
Temperatura 14°/28°. Umidità relativa media: 40-80%
Sintomi:
Si nutre della lamina fogliare lasciando solo le nervature e causando anche la morte del rosaio che per difendersi, arrotola le foglie.
Prevenzioni:
Pershing, Provado nei mesi di aprile e settembre
Rimedi biologici:
Adina 10, Naturalis, Piretro
Interventi chimici:
Decis Jet – Confidor

Avversità:
Tortrici (Imenotteri)
Descrizione:
Le larve sono di colore verde chiaro, di lunghezza dai 5 ai 10 mm. Provocano l’accartocciamento delle foglie e originano una lanetta protettiva che impedisce l’azione dei prodotti fitofarmaci di contatto.
Condizioni favorevoli:
Temperatura 14°/28°. Umidità relativa media: 40-80%
Sintomi:
Comparsa di fori circolari su foglie e fiori
Prevenzioni:
Pershing, Provado nei mesi di aprile e settembre
Rimedi biologici:
Adina 10, Naturalis, Piretro
Interventi chimici:
Decis Jet – Confidor

Avversità:
Tripidi (Frankliniella occidentalis) Tisanotteri
Descrizione:
Minuscoli insetti lunghi da 1 a 2 mm, di colore giallo o nero e forma allungata, con ali strette. Svernano come adulti nel terreno, portandosi in primavera su frutticole, orticole e floricole/ornamentali ove compiono diverse generazioni, con massima presenza nei mesi estivi.
Condizioni favorevoli:
Temperatura 16°/35°. Umidità relativa media: 40-70%
Sintomi:
Deformazioni delle foglie, dei germogli e dei fiori
Prevenzioni:
Inesistente
Rimedi biologici:
Adina 10, Naturalis, Piretro
Interventi chimici:
Decis Jet – Confidor

Avversità:
Botrytis Cinerea o Muffa grigia
Descrizione:
Muffa bianco grigia che colpisce dapprima i peduncoli e le foglie estendendosi in seguito, se trascurata, anche ai rami.
Condizioni favorevoli:
Temperatura 18°/20°. Umidità relativa > 70%. Ristagni di umidità. Scarso arieggiamento. Ombra/buio.
Sintomi:
Muffa grigia e macchie a forma di anello attorno ai rami ricoperte di muffa grigia. Può causare la morte del rosaio.
Prevenzioni:
Evitare umidità sulle foglie
Rimedi biologici:
Dodina, Index, Rame
Interventi chimici:
Pomarsol – Folicur SE

Avversità:
Cancro del legno (cancro rameale)
Descrizione:
Macchie di colore giallo bruno rossastro
Condizioni favorevoli:
Temperatura 18°/20°. Umidità relativa > 70%. Ristagni di umidità. Scarso arieggiamento. Ombra/buio.
Sintomi:
Provoca la morte dei rami al di sopra delle macchie.
Prevenzioni:
Disinfettare forbici e coltelli
Rimedi biologici:
Rame, Dodina, Index
Interventi chimici:
Proclaim Combi – Folicur SE

Avversità:
Macchia nera o Ticchiolatura (Diplocarpon rosae)
Descrizione:
Si veda foto del fronte e retro della foglia colpita
Condizioni favorevoli:
Temperatura 18°/20°. Umidità relativa > 80%. Lunga permanenza di acqua sulle foglie. Alternanza di piovaschi e sole. Sistematica irrigazione sulle foglie.
Sintomi:
Macchie viola – nerastre su sfondo giallo.
Prevenzioni:
Rame concentrato nei mesi di ottobre, novembre e gennaio
Rimedi biologici:
Rame, Dodina, Index
Interventi chimici:
Folicur SE

Avversità:
Oidio o “Mal bianco” (Sphaerotheca pannosa)
Descrizione:
Si veda foto del fronte e retro della foglia colpita
Condizioni favorevoli:
Temperatura 16°/25°. Umidità relativa media: 50-80%. Correnti d’aria esterna sulle foglie. Sistematica irrigazione sulle foglie.
Sintomi:
Macchie chiare ricoperte da effluorescenze farinose biancastre e maleodoranti.
Prevenzioni:
Zolfo, Bicarbonato di sodio 200 g per 1.00 litri d’acqua
Rimedi biologici:
Zolfo, Bicarbonato di sodio
Interventi chimici:
Folicur SE – Proclaim Combi

Avversità:
Peronospora (Peronospora sparsa)
Descrizione:
Si veda foto del retro della foglia colpita
Condizioni favorevoli:
Temperatura > 10°. Lunga permanenza di acqua sulle foglie. Alternanza di piovaschi e sole. Sistematica irrigazione sulle foglie.
Sintomi:
Piccolissime macchie decolorate sulla pagina superiore delle foglioline, con punto centrale secco. Alone giallo, corrispondente muffa sulla pagina inferiore, visibile in controluce.
Prevenzioni:
Rame concentrato nei mesi di ottobre, novembre e gennaio
Rimedi biologici:
Rame, Dodina, Index
Interventi chimici:
Folicur SE – Proclaim Combi

Avversità:
Ruggine (Phragmidium subcorticium)
Descrizione:
Si veda foto del fronte e retro della foglia colpita
Condizioni favorevoli:
Temperatura 18°/20°. Lunga permanenza di acqua sulle foglie. Scarso arieggiamento.
Sintomi:
Pagina superiore: piccole macchie giallo/arancio. Pagina inferiore: pustole arancioni con “polverina”.
Prevenzioni:
Rame concentrato nei mesi di ottobre, novembre e gennaio
Rimedi biologici:
Zolfo, Bicarbonato di sodio
Interventi chimici:
Folicur SE – Proclaim Combi

Avversità:
Carenza di Azoto
Condizioni favorevoli:
Da primavera ad autunno inoltrato
Sintomi:
Foglie piccole, convesse e chiare
Prevenzioni:
Concime organico alla ripresa vegetativa, ad esempio sangue di bue 50 g per metro quadro
Rimedi biologici:
Cornunghia, letame
Interventi chimici:
1,5 g di nitrato calcio per litro d’acqua

Avversità:
Carenza di Ferro
Condizioni favorevoli:
Da primavera ad autunno inoltrato
Sintomi:
Foglie e nervature gialle
Prevenzioni:
Mantenere il corretto rapporto del pH nel terreno pari a 6-7
Rimedi biologici:
Solfato di ferro
Interventi chimici:
Sequestrene

Avversità:
Carenza di Fosforo
Condizioni favorevoli:
Da primavera ad autunno inoltrato
Sintomi:
Nanismo, sviluppo stentato
Prevenzioni:
Concimi minerali-organici nel rapporto di 8-8-8 (esempio Fertilexrtra) 50 g per metro quadro
Rimedi biologici:
Cenere
Interventi chimici:
1,5 g di anidride fosforica

Avversità:
Carenza di Magnesio
Condizioni favorevoli:
Da primavera ad autunno inoltrato
Sintomi:
Solo foglie giallo-chiaro
Prevenzioni:
10/20 g per metro quadro di solfato di magnesio alla comparsa dei primi gemogli
Rimedi biologici:
Solfato di megnesio
Interventi chimici:
1 g di solfato di magnesio

Avversità:
Carenza di Potassio
Condizioni favorevoli:
Da primavera ad autunno inoltrato
Sintomi:
Colori dei fiori chiari
Prevenzioni:
Concimi minerali-organici nel rapporto di 8-9-18 (esempio Superalba) a 50 g per metro quadro
Rimedi biologici:
Cenere
Interventi chimici:
1,5 g di nitrato potassico per litro d’acqua

Avversità:
Carenza idricha
Condizioni favorevoli:
Da primavera ad autunno inoltrato
Sintomi:
Foglie gialle alla base della pianta e piegate concave ovunque
Prevenzioni:
Aumentare irrigazione
Interventi chimici:
Pacciamatura
Rimedi biologici:
Acquastok – Acquastik (Cifo)

Avversità:
Carenze nutrizionali
Condizioni favorevoli:
Da primavera ad autunno inoltrato
Sintomi:
Foglie gialle alla base della pianta
Prevenzioni:
1,5 g nel rapporto di 20/10/10 per litro d’acqua
Rimedi biologici:
Cornunghia, letame, cenere
Interventi chimici:
Cocimi granulari a lenta cessione

Scarica un comodo prontuario, completo di rimedi biologici, per difenderti e contrattaccare efficacemente.

Fungicida a base di Rame: Compo King da 125 ml
Fungicida a base di Zolfo: Tiowetting DF Bio Compo 1 Kg
Rimedio omeopatico preventivo: HomeoCult da 500 ml
Rimedio naturale contro parassiti: BioBalance da 500 ml

By |2018-11-15T11:21:07+00:00aprile 4th, 2018|Coltivazione|0 Commenti

Scrivi un commento